SPONSORIZZATO

Home > Blog > Siti web per aziende: gli elementi chiave

 

 

 

Siti web per aziende: gli elementi chiave

Per iniziare bisogna scegliere il nome di dominio e pianificare la struttura del sito.

 

Il nome di dominio, ovvero ciò che si digita nel browser per trovare un sito.

 

Lo puoi registrare nel nostro sito utilizzando uno strumento che ti permette di verificare se qualcuno sta già utilizzando il nome che ti piace e, in tal caso, ti suggeriscono nomi alternativi simili.

 

Un buon nome di dominio deve essere facile da ricordare, quindi trovane uno che sia breve, pertinente e significativo. Puoi anche scegliere una variante del nome che desideri selezionando un'estensione diversa, cioè la parte finale, dopo il punto.

 

Probabilmente conosci già le estensioni ".com" or ".it", ma potresti trovarne altre, che sono disponibili o che si adattano meglio alle tue esigenze. Per esempio, le organizzazioni no profit utilizzano spesso l'estensione ".org".

 

Dopo la registrazione del dominio, ci dobbiamo occupare della home page, è la tua vetrina, il luogo dove inviti i tuoi clienti a entrare spiegando ciò che fai e cosa offri.

 

La pagina iniziale indirizza inoltre i visitatori ad altre pagine del sito, tramite ciò che definiamo "navigazione".

 

Le intestazioni di navigazione possono trovarsi in cima alla pagina oppure di lato. In ogni caso, si tratta di un menu che consente di navigare nel sito, da una sezione all'altra.

 

Il modo in cui deciderai di organizzare il tuo sito è molto importante. Comincia a pensare ai siti che visiti regolarmente: come sono organizzati?

 

Poi decidi quali tipi di contenuti desideri offrire e raggruppali secondo criteri logici.

 

Ci occupiano noi di tutti gli aspetti tecnici legati al funzionamento del sito.

 

Realizza pagine e sezioni presenti nella maggior parte dei siti, come la pagina "Chi siamo" e quella "Contatti".

 

La pagina dei contatti del tuo sito potrebbe includere indirizzo, numero di telefono, indirizzo email e una mappa con le indicazioni stradali.

 

Nella pagina Chi siamo potresti raccontare la storia della tua attività, includendo foto dei tuoi lavori più riusciti.

 

Non c'è un modo giusto o sbagliato per organizzare i contenuti di un sito, ma è fondamentale mettersi nei panni di chi lo visita. Cosa sta cercando? Cosa vuole ottenere dal sito?

 

Occorre organizzare le cose in modo che il visitatore trovi facilmente le informazioni che cerca, per esempio, l'orario di apertura, o riesca a svolgere agevolmente azioni importanti, come inviare un ordine online.

 

Vediamo nel dettaglio cosa verrà visualizzato sulle pagine.

 

Prima di tutto ci saranno gli indicatori di navigazione, come le intestazioni Chi siamo e Contatti, che devono essere presenti su ogni pagina del sito, per consentire sempre alle persone di visitare la sezione desiderata o di tornare indietro.

 

Naturalmente ci saranno i testi, con titoli, paragrafi ed elenchi puntati, e poi eventualmente anche immagini e filmati.

 

Testi e immagini possono essere collegati ad altre pagine Internet tramite link ipertestuali, su cui è possibile fare clic per spostarsi all'interno del sito stesso o approdare in altri spazi web.

 

Molto siti web invitano i visitatori all'interazione, per esempio attraverso moduli per inviare domande, mappe con indicazioni stradali dettagliate per raggiungere il negozio o carrelli per acquistare i prodotti direttamente online.

 

Il tuo sito web è la tua vetrina virtuale e rappresenta un'eccellente opportunità per entrare in contatto con i clienti.

 

Scegliere il giusto nome di dominio, organizzare il sito in modo logico e prevedere soluzioni agili e intelligenti aiuterà i tuoi visitatori a trovare esattamente ciò che cercano.

 

Clicca qui per iniziare a creare il tuo sito web

 

 

Fatti trovare dai clienti che ti cercano in Google Maps

Analisi statistica delle visite:strumenti per le decisioni e l' ottimizzazione

Monitora le conversioni:controlla quanti visitatori diventano clienti




Siti web per aziende: gli elementi chiave: Richiedi una Consulenza